Il compito del Nutrizionista è quello di fornire una coscienza alimentare che parte da uno screening delle abitudini alimentari del paziente per arrivare ad un piano nutrizionale personalizzato che mira non solo alla perdita di peso, bensì a ripristinare un corretto stile di vita e a fornire risultati duraturi nel tempo.

Presso il nostro centro la consulenza nutrizionale dura un ora e mezza e comprende:

  • Plicometria
  • Bioimpedenziometria
  • La misura delle circonferenze corporee
  • L’analisi della cellulite e della ritenzione idrica
  • L’anamnesi nutrizionale
  • La composizione del piano nutrizionale personalizzato

La plicometria misura il grasso corporeo sottocutaneo. Si effettua tramite il plicometro che rileva lo spessore delle pliche cutanee. Il metodo si basa sull’utilizzo di un particolare calibro (plicometro) per la misurazione del pannicolo adiposo sottocutaneo (pliche) in particolari zone del corpo.

Lo spessore del pannicolo adiposo sottocutaneo (pliche) attraverso equazioni di predizione, consente di stimare la quantità di tessuto adiposo corporeo totale.

Si risale al valore di Densità Corporea utilizzando equazioni estremamente elaborate che cambiano in funzione del target di popolazione sottoposto ad esame.

La bioimpedenziometria è usata per determinare la composizione corporea (massa magra, massa grassa, massa cellulare, acqua intracellulare, acqua extracellulare). Viene misurata l’impedenza del corpo al passaggio di una corrente elettrica a bassa potenza ed alta resistenza (50 kHz).

  • L’Impedenza bioelettrica e’ il risultato di due componenti: Resistenza e Reattanza.
  • La Resistenza e’ inversamente proporzionale al contenuto idrico.
  • La Reattanza e’ direttamente proporzionale alla densità di cellule nei tessuti.

Nelle strutture biologiche l’applicazione di una corrente elettrica alternata, costante e di basso livello, incontra una Impedenza (Z) che dipende sia dalla frequenza che dalla conducibilità legata alla distribuzione idroelettrolitica del conduttore ed alle sue caratteristiche. A sua volta l’impedenza consta di 2 diverse componenti la Resistenza (Rz) e la Reattanza (Xc)

Le membrane cellulari sono dei condensatori. La corrente che attraversa la cellula ha un ritardo. Questa è la Reattanza. Nell’adipocita non passa. Qui misuro la Resistenza.

In assenza di patologie o di stati idroelettrolitici alterati, i valori fisiologici nella norma di R e XC per la popolazione caucasica rientrano nei valori:

Uomo R = 350 – 650 / Xc = 35 – 65

Donne R = 400 – 750 / Xc = 40 – 70

I tessuti magri ricchi di acqua e di elettroliti conducono facilmente la corrente mentre il tessuto grasso è un cattivo conduttore.

Le circonferenze corporee sono utilizzate per valutare la crescita, il rischio cardio-vascolare, lo stato di nutrizione e la costituzione corporea.

L’accumulo di adipe addominale aumenta il rischio di insorgenza di malattie cardiovascolari perché la localizzazione è viscerale, dove ci sono gli organi.

Il rapporto BMI/circonferenza vita indica dove stà andando il grasso che stò perdendo. La circonferenza cranica viene misurata con un metro da sarto anelastico nel punto più largo della testa, vale a dire appena sopra le orecchie.
La circonferenza del torace viene misurata con il paziente in piedi, con le braccia rilassante ai lati del corpo; i palmi delle mani sono rivolti verso le cosce. La cordella metrica, flessibile ma anelastica, va posizionata appena al di sotto dei capezzoli nell'uomo e subito al di sotto delle mammelle nella donna.

L’analisi della cellulite/ritenzione idrica identifica il grado di idratazione di un tessuto tramite semplici manovre che vanno dal pizzicore, alla valutazione della temperatura locale alla valutazione di fossette, pelle a materasso e pelle a buccia d’arancia

L’anamnesi nutrizionale consiste nella raccolta delle informazioni riguardanti le abitudini nutrizionali, di vita e di attività fisica del paziente. Vengono, inoltre raccolte tutte le informazioni che riguardano eventuali stati di patologia cronica o acuta precedentemente accertate e diagnosticate dal medico curante

Composizione piani nutrizionali personalizzati: viene elaborato un piano nutrizionale bilanciato ed equilibrato dal punto di vista dei macronutrienti e dei micronutrienti.

Inoltre presso il nostro poliambulatorio è possibile fare il test genetico.

Il test si esegue analizzando un campione di saliva prelevato direttamente dal paziente sfregando un brush sulla mucosa interna della bocca. E’ indolore e non invasivo. E’ un esame del DNA, che permette di analizzare alcuni gruppi di geni predittivi delle patologie che potranno presentarsi in futuro se non si effettueranno delle modifiche della propria alimentazione e del proprio stile di vita. Il test genetico non può essere usato per diagnosticare o valutare la prognosi di una patologia.

Se cercate un Nutrizionista a Gallarate contattateci.

Presso il nostro poliambulatorio visitano i seguenti Nutrizionisti:
Dott. Francesco Mulè

Contattaci per fissare un appuntamento

Compila il modulo di contatto oppure chiamaci subito